Home » Geoingegneria » METALLI PESANTI NEGLI OCEANI

METALLI PESANTI NEGLI OCEANI

TEMPESTA OCEANO“OXFORD Stiamo-andando verso una estinzione di massa delle specie marine. Di più: una estinzione che non ha precedenti nella storia del pianeta. Un workshop internazionale di scienziati lancia l’allarme: gli effetti combinati di inquinamento, global warming e altri fattori di stress stanno uccidendo gli oceani”

L’estinzione globale potrebbe cominciare con l’aumento esponenziale della minaccia di specie marine come i coralli. «Gli esperti mondiali, occupati in ogni area delle scienze marine, sono sorpresi dalla imponenza e dalla velocità dei cambiamenti a cui stiamo assistendo» ha commentato Dan Laffoley, co-autore del report e Marine Chair della World Commission on Protected Areas dello IUCN. «Gli effetti complessivi dell’azione umana sugli oceani portano a uno scenario peggiore di quello che emerge considerando i vari fattori di stress singolarmente. Occorre un’azione di contrasto a ogni livello. O ci saranno conseguenze non solo per noi, ma anche per le generazioni future».

State of the Oceans’ co-organizzato dallo IUCN (International Union for Conservation of Nature) e dall’IPSO (International Programme on the State of the Ocean )

 

Satellite-Chemtrails

“Temperature da record negli oceani, scatta l’allarme per le barriere coralline. Secondo un nuovo studio condotto dall’Istituto australiano di scienze marine (AIMS), i coralli sarebbero “in grave rischio” a causa della piu’ alta temperatura dell’acqua registrata in oltre 200 anni. Dalle analisi delle carote prelevate dalle colonie di corallo intorno alle isole Houtman Abrolhos – al largo della costa australiana occidentale – e’ emerso come le alte Temperature dell’oceano registrate dal 1980 in poi siano “senza precedenti almeno dal 1795″.

continua: http://www.meteoweb.eu/2014/04/clima-allarme-per-gli-oceani-temperature-record-barriere-coralline-a-rischio/273725/

Altri fattori di stress…che io chiamerei “semplicemente”Geoingegneria che è una realtà già in atto. 

PROGETTO DI FERTILIZZAZIONE DEGLI OCEANI IN CANADA

…Il ferro doveva fertilizzare il plancton, aumentare la popolazione di salmone e permettere il sequestro di carbonio. Se l’oceano ha risposto come sperato non è chiaro, ma il progetto ha fatto arrabbiare gli scienziati, messo in imbarazzo un intero villaggio ed esperti di geoingegneria.

La prima notizia sul progetto è stata presentata come uno schema di geoingegneria truffa, la più grande della storia, in “palese violazione” dei trattati internazionali.

I critici al progetto pensano che Russ George, un imprenditore staunitense, abbia persuaso il villaggio di Old Masset, sulle isole Queen Charlotte, a finanziare il progetto con la promessa che sarebbe stato possibile vendere i crediti da carbonio per l’anidride carbonica intrappoltata dal fitoplancton.

La realtà è molto più complessa.

Il villaggio di Old Masset ha abbracciato il progetto nella speranza di ripristinare la diminuzione di salmone con l’aumento di fitoplancton e, di conseguenza, l’intera catena alimentare marina.

Gli abitanti del villaggio votarono il prestito per 2.5 milioni $ canadesi per fertilizzare l’oceano. George, a capo di una società californiana che cercava di commercializzare la fertilizzazione degli oceani con sali di ferro, prevedeva di rimborsare il villaggio per il prestito richiesto con la vendita di crediti di carbonio per le aziende che cercano di compensare le loro emissioni di gas serra.

Nell’esperimento il ferro scaricato nell’oceano è stato 5 volte superiore a quello degli esperimenti di fertilizzazione precedenti e nessuno scienziato al di fuori del progetto ha avuto accesso ai risultati finali.

Il progetto ha anche incertezze giuridiche. La fertilizzazione dell’oceano infatti è limitata da una moratoria volontaria internazionale sulla geoingegneria e da un trattato in materia di inquinamento marino. Entrambi gli accordi prevedono deroghe per la ricerca, e il trattato invita le agenzie nazionali dell’ambiente a regolare gli esperimenti.

Il gruppo ETC, un’organizzazione di difesa contro la geoingegnaria, ha accusato George di aver travisato il potenziale del progetto di creare crediti da carbonio, sottolineando la facilità di ottenimento di tali crediti.

In effetti, i crediti da carbonio da progetti di fertilizzazione con sali di ferro non possono essere offerti sui mercati formali come il sistema Europeo di scambio di emissioni, anche se compratori potrebbero essere trovati fuori da questi mercati. E anche se il quantitativo di carbonio sequestrato dalla fertilizzazione con il ferro è incerto.

http://www.chimicionline.it/-News-Progetto_di_fertilizzazione_degli_oceani_in_Canada-659.php

La Geoingegneria viene sempre più vista dagli scienziati come possibile tecnica di rimedio al riscaldamento globale. Un articolo pubblicato sulla rivista Popular Science descrive benissimo come nel settembre 2001 alla casa bianca viene organizzato da Climate Change Technology Program del Presidente degli Stati Uniti un incontro per discutere di tecniche di risposta al “cambiamento climatico”, nell’articolo si può leggere come i partecipanti insistevano sul fatto e sulla mancanza effettiva di prove che il nostro pianeta si stesse surriscaldando, ma descrive come allo stesso tempo si stessero cercando possibili modi per raffreddarlo…Leggendo l’articolo viene fuori che tra le proposte ci sono ‘fertilizzazione’ degli oceani con il ferro per favorire la crescita di plancton…

Attraverso la Geoingegneria stanno manipolando l’intero ambiente globale, stanno alterando il clima con “l’intento” di “ridurre il riscaldamento globale causato dall’uomo…”

 NO GEOINGEGNERIA!!!

 

Annunci

One thought on “METALLI PESANTI NEGLI OCEANI

  1. Pingback: RISCHIO ESTINZIONE…TRA LE CAUSE GEOINGEGNERIA E INGEGNERIA GENETICA | Geoingegneria?NO grazie...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...